Mastoplastica riduttiva

La mastoplastica riduttiva é l'intervento che si propone di ridurre il volume delle mammelle.

Si tratta di un intervento chirurgico abbastanza complesso, che richiede una attenta programmazione preoperatoria, ossia un disegno preciso.
A differenza di altri interventi di chirurgia estetica in cui vi è più spazio per la fantasia, questo è un intervento geometrico, in quanto non si tratta soltanto di asportare del tessuto per ridurre il volume delle mammelle, ma il seno residuo deve essere armonico, naturale e simmetrico.
Qui giocano un ruolo importante l’abilità e l’esperienza del chirurgo.

Ricordiamo che la mastoplastica riduttiva non è soltanto un intervento estetico, poiché un seno molto grosso (gigantomastia) non rappresenta solamente un inestetismo, ma un grosso problema per la donna nella vita sociale di tutti i giorni, nelle attività sportive, nello scegliere i vestiti; inoltre può essere all’origine di dolori alla schiena, alle spalle, al collo, con incurvamento della colonna vertebrale per il peso eccessivo, di solchi cutanei determinati dalle spalline del reggiseno e di macerazione cutanea nel solco sottomammario, con possibile insorgenza di dermatiti.

Prima dell’intervento è opportuno eseguire una mammografia e/o una ecografia mammaria.
L’intervento viene eseguito in anestesia generale, con un giorno di ricovero.
All’intervento residuano cicatrici generalmente poste attorno all’areola, nel solco sottomammario e sulla verticale che dall’areola va al solco.
Nella riduzioni lievi le cicatrici potranno essere più contenute.
Le cicatrici, inizialmente visibili, si attenuano gradualmente in 6-12 mesi e soltanto in alcuni casi possono essere patologiche (ipertrofiche, diastasate).
Possono residuare alterazioni, temporanee o permanenti, della sensibilità del complesso areola- capezzolo.
La capacità di allattare, a seconda del tipo di tecnica chirurgica utilizzata, può risultare parzialmente o totalmente compromessa.

Dopo l'intervento la paziente dovrà indossare un reggiseno contenitivo di tipo sportivo. 
Per alcuni giorni dovrà limitare i movimenti delle braccia, soprattutto il sollevamento.
Dopo una decina di giorni potrà riprendere la guida dell'auto e dopo circa un mese l'attività fisica sportiva.


Se desiderate maggiori informazioni visitate il sito della S.I.C.P.R.E. (Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica): www.sicpre.org

 

Please publish modules in offcanvas position.

Free Joomla! template by Age Themes